Aldo Balzarini

therme meran merano060home
Aldo Balzarini

Aldo Balzarini Nato il 7 luglio 1930 aMerano.Diplomato.Commerciante.

 Attivo nel sociale sia nel gruppo Scout di Santo Spirito, poi nel Masci (adulti scout), nelle Acli.

Carriera politica: ha iniziato nel 1948 come attacchino. Consigliere comunale dal 1956. Dal 1966 al 1973 Sindaco di Merano. dal 7 giugno 1974 al 20 maggio 1976 e poi ininterrottamente dal 13 dicembre 1978  alla sua morte 2 settembre 1990 consigliere regionale e provinciale.

Vicepresidente della Giunta Regionale nelle VIII e IX legislatura, nonché assessore alla previdenza, enti sanitari e cooperazione (dal 1978 al 1983) e alle finanze e patrimonio (dal 1983 al 1988)

Hanno detto di Lui:

Presidente del Consiglio Regionale Franco Tretter: “Balzarini ha sempre saputo coniugare politica ed amministrazione con semplicità, è riuscito a far prevalere il fattore umano, sempre e ovunque. Sapeva interpretare le esigenze della gente, e la sua capacità di mediazione e la sua correttezza erano riconosciute da tutti. Se oggi nella nostra terra gruppi diversi convivono in pace e tranquillità molto lo si deve alla sua opera, così come molto gli si deve per il consolidamento delle nostre istituzioni autonome, e per il prestigio di cui esso oggi godono”.

Presidente della Giunta Regionale Tarciso Andreolli:”Balzarini è stato un mediatore e un tessitore di intese ed ha sempre adoperato tutta la sua disponibilità per sostituire ciò che divide con ciò che unisce, ed ad offrire conforto e riconciliazione dove c’erano scontro e contrasto”

Presidente del Consiglio Provinciale Rosa Franzelin:” Aldo Balzarini era un uomo di poche parole ed ha sempre preferito l’impegno concreto ai discorsi. Aveva la capacità di dare a qualsiasi problema politico una dimensione umana. Il suo impegno, la sua stima e la considerazione della popolazione, la sua capacità di interpretare in modo franco ed immediato i problemi politici di fondo, come pure le esigenze molteplici della gente, rendono Balzarini un personaggio simbolico per molti…”

Remo Ferretti:”…Aldo era dotato di qualità umane e politiche non comuni, la sua capacità di saper ascoltare gli altri lo aveva reso punto di riferimento prezioso”

Giancarlo Bolognini:”era un uomo pacifico che non prediligeva i contrasti e le contrapposizioni dure, ma che preferiva operare per costruire dei rapporti capaci di garantire consenso e supporto ad una politica certamente attenta alle esigenze della gente”

Siegfried Unterberger; wir verlieren in ihm einen korrekten und fairen Ansprechpartner, mit dem wir die Probleme der Stadt stets offen besprechen konnen … bei aller Härte der Auseinandersetzung haben wir am Ende immer einen Kompromiss gefunden, der für beide Volksgruppen vertretbar war. Balzarini war immer Garant dafür, dass einmal getroffene Abmachungen über alle Polemiken hinweg eigehalten wurden. Er hatte die Autorität, dies durchzusetzen. Gerade deshalb habe ich ihn auch persönlich hoch geschätzt.

 

alla galleria Aldo Balzarini zur Galerie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*